Stampa questo articolo  Invia questo articolo

Stanziati 15 milioni per i Comuni del Sud per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili

Contributi a fondo perduto fino al 100% per gli edifici comunali nelle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia

Quindici milioni di euro di contributi a fondo perduto per interventi di efficientamento e/o produzione di energia da fonti rinnovabili sugli edifici comunali in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia (Regioni Convergenza).

A stanziarli è il Ministero dello Sviluppo Economico con l’Avviso pubblico CSE – Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza Energetica, la nuova iniziativa del POI Energia. Il finanziamento è nella forma del contributo a fondo perduto fino al 100% del costo ammissibile.

Potranno presentare la domanda le Amministrazioni comunali delle Regioni Convergenza che intendano realizzare interventi su edifici di proprietà  e dei quali abbiano la disponibilità esclusiva, della stessa, oppure di proprietà del Demanio o di un’altra Amministrazione pubblica e che siano nella disponibilità esclusiva del Comune che presenta la domanda.

Sono finanziabili gli impianti fotovoltaici, solari termici, di minicogenerazione, pompa di calore per la climatizzazione e servizi connessi, i beni per l’efficienza energetica. Gli interventi devono avere un importo compreso tra 40.000,00 e 207.000,00 euro (soglia comunitaria ex art. 28, co. 1, lett. b) del Codice Appalti).

Non potranno essere richiesti contributi in relazione a edifici ricompresi tra i beni culturali di cui all’art. 10 del Codice dei Beni culturali (Dlgs 22 gennaio 2004).

Per essere ammessi al finanziamento, i Comuni devono effettuare l’acquisto e l’approvvigionamento dei beni e servizi tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA). A partire dal 4 luglio 2014 sarà possibile attivare la Richiesta di Offerta (RdO) tramite il MePA, per l’acquisto e l’approvvigionamento di beni e servizi proposti dai fornitori abilitati all’interno del MePA in riferimento al bando di abilitazione “Fonti rinnovabili ed efficienza energetica”.

La RdO dovrà fare riferimento a beni e servizi rispondenti alle caratteristiche, agli obiettivi e alle finalità indicate nella diagnosi energetica dell’edificio su cui si intende realizzare l’intervento, previamente effettuata dal Comune.

Le richieste di concessione del contributo potranno essere presentate a partire dal 21 luglio 2014, con le modalità che il Ministero dello Sviluppo Economico pubblicherà sui siti di rifermento il 4 luglio 2014. I contributi saranno assegnati sulla base di una procedura a sportello, nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le modalità per effettuare la richiesta di offerta tramite il MePA sono illustrate nel sito acquistinretepa.it; quelle per presentare la richiesta di contributo, nel sito poienergia.gov.it. Per maggiori informazioni sulla piattaforma acquistiretepa.it, è possibile contattare il numero verde 800 90 62 27; sui contenuti tecnici o amministrativi dell’Avviso è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00 il numero azzurro 848.886.886.

Fonte Edilportale

Stampa questo articolo  Invia questo articolo

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • RSS
visite: 2.921

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un Commento

Ti ricordiamo che puoi commentare anche tramite il tuo account Facebook.