Stampa questo articolo  Invia questo articolo

La Regione Lombardia da capofila a partire dal 1°gennaio 2016 per gli edifici nZEB

Il primo gennaio 2016 rappresenta una svolta per la Regione Lombardia per quanto riguarda il risparmio energetico legato all’edilizia: costruire edifici a energia quasi zero detti nZEB. La direttiva 2010/31/UE (la nuova EPBD – Energy Performance Building Directive) indica il termine entro il quale l’Europa dovrà dotare gli attori del settore di strumenti adeguati in modo da poter costruire edifici che consumi quasi zero. edifici nzeb regione lombardiaEssi dovranno esseredotati di sistema di produzione di enrgia da fonti rinnovabili per azzerare i pochi consumi esistenti. costruire edifici molto efficienti significa anche doverli e saperli gestire in modoa deguato. Il concetto Smart Cities raggruppa questi significati, gli edifici saranno il punto centrale delle attività e dovranno essere gestiti con innovazione e  interazione fra esigenze e utenze. Il cambiamento è dovuto alla necessità di recepire (almeno per gli aspetti fondamentali) la nuova metodologia approvata con i decreti interministeriali del 26 giugno 2015, fondamentali per l’attuazione della direttiva 2010/31/UE.

La nuova procedura di calcolo per redigere l’attestato di prestazione energetica entra in vigore il primo ottobre 2015; i nuovi requisiti prestazionali, da rispettare in caso di nuova costruzione, ristrutturazione o riqualificazione energetica degli edifici, entreranno in vigore dal primo gennaio 2016; i requisiti prestazionali degli “edifici ad energia quasi zero” entreranno in vigore in Lombardia dal primo gennaio 2016, in attuazione di quanto disposto con la l.r. 7/2012.

L’attestato di prestazione energetica redatto a conclusione di lavori che sono stati presentati, nelle forme di legge, prima del 31.12 2015 e i cui requisiti prestazionali di progetto sono stati verificati mediante la vecchia procedura (approvata con decreto nr. 5796/2009) potrà essere redatto utilizzando la stessa procedura.

La Regione Lombardia si sta dimostrando «capofila» nell’attuazione delle disposizioni nazionali in tema di edifici a energia quasi zero, a bassissimi consumi di energia, quelli che con i decreti nazionali del 26 giugno scorso saranno introdotti su tutto il territorio nazionale nel 2019 (edifici pubblici) e nel 2021 (edifici privati). In Lombardia invece queste disposizioni saranno attuate già a partire dal prossimo anno.

Aipe, Regione Lombardia

Stampa questo articolo  Invia questo articolo

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • RSS
visite: 3.966

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un Commento

Ti ricordiamo che puoi commentare anche tramite il tuo account Facebook.