Stampa questo articolo  Invia questo articolo

Consolidamento strutturale di edifici lesionati

Tutti gli edifici in muratura, siano essi costruiti con mattoni o blocchetti, soffrono le sollecitazioni sismiche o di qualsiasi altra natura per la carenza di elementi leganti l’assieme. Nelle zone ad alto rischio sismico e ove si renda necessario , sarà opportuno adottare idonee soluzioni di prevenzione allo scopo di conferire a questi edifici il massimo grado possibile di coesione e solidità.

Le nuove tecniche per le costruzioni DM 14 Gennaio 2008 infatti, indicano il procedimento da adottarsi in presenza di discontinuità marcate, non di grande estensione, nelle murature. Queste tecniche sono valide ovviamente anche in funzione preventiva. La tecnica è quella delle PERFORAZIONI ARMATE, ovvero “l’inserimento e la cementazione di barre d’acciaio ad aderenza migliorata entro prefori nella muratura”.

Il manuale di progettazione di interventi sull’esistente consiglia un passo di cm 40 per le PERFORAZIONI ARMATE, tuttavia la localizzazione delle medesime è a discrezione del Progettista, il quale finalizzerà l’intervento al completo consolidamento statico dell’edificio.

Acciaio: Secondo il DM 14 Gennaio 2008, l’acciaio di cui al capitolo 11.3.2.1 deve essere conforme alla norma cap.7.4.2.2. cioè il rapporto resistenza alla rottura/ resistenza allo snervamento deve essere compreso fra 1,15 e 1,35.
Le Barre Filettate ROLLOTOP 15 e ROLLOTOP 20 – ST 900/1100
da utilizzare in questa tecnica, rientrano perfettamente in questi parametri di legge poiché il rapporto fra la resistenza alla rottura e la resistenza allo snervamento in ambedue i diametri è pari a 1,22 circa. Le suddette barre sono distribuite in Italia da Comated Edilizia S.p.A. e questa tecnica è stata applicata e sperimentata con successo a l’Aquila presso l’edificio del Sig. Umberto Bologna (vedi servizio fotografico) ed in numerosi altri edifici lesionati.

POSA IN OPERA

Si procederà all’installazione della trivella di perforazione in corrispondenza delle posizioni indicate dal Progettista per effettuare l’operazione di carotaggio in continuo della muratura.
Il diametro dei fori dovrà essere tale da consentire agevolmente il passaggio delle Barre ROLLOTOP con l’eventuale manicotto di giunzione al fine di formare una intercapedine idonea ad accogliere la boiacca di cemento.
Eseguiti tutti i fori ed infilate le barre, si procede all’iniezione della boiacca di cemento mediante pompaggio a pressione. Il pompaggio nei fori inizierà dopo aver chiuso il lato opposto con un Dado Flangiato ROLLOTOP di diametro adeguato (vedi l’intera gamma su www.comated.com).  Si termina quindi con il serraggio del Dado Flangiato contrapposto subito dopo il pompaggio della boiacca di cemento.

Ufficio Stampa di Comated Edilizia


Stampa questo articolo  Invia questo articolo

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • RSS
visite: 21.795

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un Commento

Ti ricordiamo che puoi commentare anche tramite il tuo account Facebook.