Stampa questo articolo  Invia questo articolo

Case ad alto risparmio energetico con il Sistema Costruttivo di Poliespanso

Oltre il 40% della quantità totale di energia circolante è legata agli edifici, dalla fase di costruzione a quella successiva di gestione, e di questo 40% più della metà viene impiegata per la climatizzazione degli ambienti interni; un tempo solamente per il riscaldamento, oggi anche per il raffrescamento.
Realizzare edifici a basso consumo energetico è la sfida che i progettisti contemporanei non possono più permettersi di perdere.

La realizzazione di case ecologiche a risparmio energetico comporta una vera e propria rivoluzione nel tradizionale modo di concepire un edificio di qualsivoglia destinazione d’uso, ed in modo particolare le nostre abitazioni.

L’aspetto architettonico e il posizionamento dell’abitazione non devono costituire gli elementi principali su cui basare la scelta di acquisto, ma devono essere complementari e di aiuto alle prestazioni tecniche della stessa. La forma dell’edificio influisce pesantemente sia sugli aspetti di resistenza statica e al sisma che sulla resistenza termica (fortemente legata all’esposizione rispetto al sole e alle dimensioni ed esposizioni delle superfici vetrate e delle loro ombreggiature). L’abitazione deve essere ripensata e quindi progettata come un contenitore di energia, ciò che gli addetti ai lavori definiscono “involucro termico”. Case che vengono così riscaldate e raffrescate con la sola quantità di energia che serve per una percezione naturale di quella temperatura che garantisce il comfort massimo. Per realizzare case ecologiche a risparmio energetico occorre prestare molta attenzione alla scelta dei materiali sia strutturali sia termo-isolanti. Gli edifici costruiti seguendo i principi espressi non devono costituire un bene di lusso, ma devono poter essere alla portata di tutti, economici e convenienti. Scegliere materiali con bassi valori di conduttività termica è quindi la strategia migliore.

Tra gli isolanti termicamente più performanti vi è il polistirene espanso sinterizzato, EPS.
Si tratta di un materiale che in commercio si trova generalmente in forma di lastre, che possono essere impiegate nella posa in opera di cappotti termici e di altre applicazioni, ma più proficuamente nella realizzazione di elementi che compongono l’edificio come muri e solai. La tecnologia costruttiva messa a punto da Poliespanso è frutto di ricerche mirate allo sfruttamento di nuovi materiali, come appunto l’EPS, e alla loro combinazione con quelli tradizionali come ferro, calcestruzzo e gesso.

L’impiego di prodotti prefabbricati altamente tecnologici e performanti si è rilevato strategico nel processo di industrializzazione del cantiere. Tempi di costruzione e prestazioni strutturali hanno raggiunto livelli prima d’ora impensabili, in particolare per quanto riguarda le caratteristiche di sicurezza antisismica e di risparmio energetico, fattori sui quali l’azienda Poliespanso dedica particolare attenzione.

Il Sistema Costruttivo di Poliespanso infatti permette di programmare in linea di produzione gli spessori degli elementi per predeterminare il coefficiente di isolamento termico e gli spessori strutturali, richiesti dal calcolo statico, per ogni singolo elemento. I componenti impiegati nelle case prefabbricate vengono trasportati in cantiere già pronti per essere assemblati, occorrendo solo lavori preparatori. Questo consente di ridurre al minimo le opere impreviste, poiché tutti i dettagli tecnici sono già stati definiti e realizzati nella fabbrica di provenienza. Grazie alla sua leggerezza, sicurezza, flessibilità d’impiego, lavorabilità e semplicità di posa, il sistema integrato Plastbau rappresenta una moderna alternativa ai sistemi costruttivi tradizionali e la concreta opportunità di trasformare il processo edile da artigianale ad industriale.

L’attenzione al risparmio energetico nelle case prefabbricate non si limita alla riduzione delle dispersioni termiche, ma si allarga anche alla possibilità di prevedere in maniera perfettamente integrata alla struttura, qualsiasi tipologia impiantistica per la produzione di energia elettrica o calore, per una concezione abitativa davvero rispettosa dei più moderni criteri di bioedilizia.

Articolo pubblicato anche sul sito www.ingenio-web.it

Stampa questo articolo  Invia questo articolo

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • RSS
visite: 916

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un Commento

Ti ricordiamo che puoi commentare anche tramite il tuo account Facebook.