Stampa questo articolo  Invia questo articolo

Sicurezza durante gli interventi in quota: le linee vita

La messa in sicurezza dei cantieri e delle coperture civili diventa finalmente obbligatoria per garantire la sicurezza degli operatori edili sia nel processo di edificazione che negli interventi successivi, le linee vita infatti non restano solo un obbligo durante la fase di costruzione ma diventano un elemento fondamentale per la manutenzione della propria abitazione.
Il Decreto Legislativo 8 luglio 2003, n.235: “Attuazione della direttiva 2001/45/CE relativa ai requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso delle attrezzature di lavoro da parte dei lavoratori”, contiene disposizioni generali e specifiche relative ai requisiti minimi di sicurezza e salute per l’uso delle attrezzature di lavoro più frequentemente utilizzate per eseguire lavori temporanei in quota: ponteggi, scale portatili a pioli e sistemi di accesso e posizionamento mediante funi.

Questa linea guida per l’esecuzione di lavori temporanei in quota fornisce indicazioni relative ai contenuti minimi del documento di valutazione dei rischi, ai criteri di esecuzione ed alle misure di sicurezza da adottare per lo svolgimento di questa particolare attività in cui l’operatore è esposto costantemente al rischio di caduta dall’alto.
Nella progettazione ed istallazione di dispositivi anticaduta sulle coperture residenziali è fondamentale dare un peso non indifferente alla questione dell’IMPATTO ESTETICO.

Ormai è assodato come negli ambienti di progettazione edilizia ci sia un enorme attenzione nella cura dei particolari sulla visione di insieme di un edificio.
Spesso tutto quello che viene inserito al di fuori di un progetto viene percepito come un elemento di disturbo. Per questo le aziende leader in questo settore hanno cercato di realizzare dei prodotti il più possibile pertinenti al contesto in cui vengono posati; gli elementi utilizzati devono essere in Acciaio Inox e zincato ed ognuno deve essere identificato da un codice che attesta la sua reperibilità e corrispondenza alla norma UNI EN 795.

Ufficio stampa di Comated

http://www.vitomanovale.it/catalogo/sicurezza/s3

Stampa questo articolo  Invia questo articolo

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • RSS
visite: 5.954

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un Commento

Ti ricordiamo che puoi commentare anche tramite il tuo account Facebook.